Pesci di mare

pesci_15538.jpgTecnica di Pesca a Fondo Leggera

Questa tecnica di pesca, molto diffusa, consiste nel portare il terminale in pesca sul fondo ed a una distanza dalla riva in genere inferiore ai 100 m.
E’una delle tecniche più antiche, che nel corso degli anni si è particolarizzata a situazioni meteo marine e ambienti costieri specifici, dando luogo a differenti tecniche quali: il Surf Casting, il Beach Legering e il Rock Fishing.
La tecnica in analisi, potremo praticarla senza l’utilizzo di canne specifiche, utilizzando semplicemente una canna bolognese piuttosto robusta, con azione medio rigida, di lunghezza compresa tra 3,5 e 4,5 m.
Per quanto riguarda le competizioni di pesca in mare, anche se nella maggior parte dei campi di gara italiani la pesca che risulta vincente è quella a galla, ci sono dei campi di gara nei quali la pesca a fondo viene attuata nella prima fase della competizione, in attesa che i pesci di superficie (boghe, aguglie, cefali, etc.) entrino nella zona nel frattempo pasturata.

E’ una tecnica di pesca molto semplice che si può praticare nei seguenti ambienti:

  • All’interno di Porti e Porticcioli

  • Costa rocciosa (alta o bassa) con fondale roccioso

  • Costa rocciosa (alta o bassa) con fondale misto (scogli e sabbia)

  • Costa rocciosa con fondale sabbioso

  • Spiaggia

Questa tecnica può essere adoperata tutto l’anno, anche se i mesi migliori sono sicuramente da aprile a ottobre.

 

 

 

ATTREZZATURA

Tipo di Canna

  • Possiamo utilizzare una canna bolognese piuttosto robusta, con azione medio rigida e di lunghezza compresa tra 3,5 e 4,5 metri (la lunghezza ideale è 4 m).
    La potenza di lancio può essere variabile tra 20 e 80 gr. a seconda della distanza che si vuole coprire col lancio.

  • Mulinello

    Possiamo utilizzare un mulinello medio, dotato di frizione robusta e progressiva, meglio se corredato di più bobine intercambiabili, con capacità di contenere almeno 150 m di monofil

  • Ami

    Gli ami utilizzabili per questo tipo di pesca devono essere del tipo rinforzato (temprati), nichelati e a gambo lungo, come ad esempio la Serie 720N della Gamakatsu, nelle misure comprese tra il numero 8 e il 16, a seconda delle prede presenti e dell’esca utilizzata.

    Piombi

    Completano l’attrezzatura necessaria dei piombi a oliva, a sfera, a goccia o a saponetta con peso compreso tra 10 e 80 gr. a seconda della distanza da raggiungere col lancio, della conformazione del fondale e del moto ondoso, e comunque proporzionato all’a potenza di lancio della canna adoperata (non oltre i 2/3 del valore max indicato sulle caratteristiche della canna).
    Risultano particolarmente utili i piombi colorati con colori vivaci (arancione, rosso, giallo oppure anche semplicemente bianco), perché ciò contribuisce ad attirare l’attenzione del pesce qualora questi sia piuttosto svogliato.

    da:http://www.hobbypesca.com

Pesci di mareultima modifica: 2009-05-19T08:39:00+00:00da moonfayre
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento